Web Movies: dieci film nati per la rete

 

Web Movies”:
i film di Rai Cinema nati per la rete

Gratis sul web dal 31 gennaio 2013 

 

I film del progetto Web Movies, prodotti da Rai Cinema, pensati e realizzati per la rete, saranno disponibili in streaming gratuitamente a partire dal 31 gennaio 2013. Per la prima volta sarà possibile guardare film inediti direttamente attraverso varie modalità web: un titolo al mese gratis in streaming su Rai Cinema Channel, il nuovo canale web di Rai Cinema inserito nel sistema dei portali Rai e sul canale YouTube Rai.
 

Il progetto Web Movies – ideato nel 2010 da Rai Cinema e presentato in occasione del Festival Internazionale del Film di Roma 2012 – rappresenta la prima linea editoriale di film di genere, destinati alla circuitazione in rete. L’obiettivo è quello di sostenere la creatività di giovani registi e di testare il mercato cinematografico su una realtà distributiva alternativa alla sala, creando una filiera di sfruttamento diversa da quella tradizionale per capire se il potenziale del web rappresenta un’opzione valida, meno costosa e più semplice, soprattutto per quei film di genere più orientati all’intrattenimento e più vicini ai gusti dei frequentatori della rete.


Questo testimonia l’attenzione che la Rai rivolge ai giovani, ai nuovi talenti e alle nuove forme di sfruttamento per raggiungere tutti i tipi di pubblico.


Dopo un primo passaggio su Cubovision, la Tv di Telecom Italia, i 10 web movies saranno disponibili in modalità streaming gratis dal 31 gennaio su Rai Cinema Channel (www.raicinema.rai.it) e su YouTube Rai (www.youtube.com/user/rai). Esaurito il primo periodo di lancio, i film saranno visibili a pagamento su iTunes, lo shop on-line di Apple, e su altre piattaforme dello stesso tipo, e in seguito distribuiti in home video.
A seguire saranno trasmessi su Rai Movie.
 

Il primo titolo visibile online sarà “Fairytale” di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia. A seguire, ogni ultimo del mese, tutti gli altri film del progetto:


- “
True Love” di Enrico Clerico Nasino
- “Circuito chiuso” di Giorgio Amato
- “Andare via” di Claudio Di Biagio
- “Aquadro” di Stefano Lodovichi
- “La voce dei cani” di Mario Amura
- “L’ultimo weekend” di Domenico Raimondi
- “Neverlake” di Riccardo Paoletti
- “Happy Days Motel” di Francesca Staasch
- “The President's Staff” di Massimo Morini